A.MANO ALEATICO DI PUGLIA

VINO PASSITO • Vendemmia 2010

Per produrre A Mano Aleatico Passito abbiamo bisogno di un vigneto di un ettaro di puro Aleatico, vitigno indigeno Pugliese. Il vigneto si trova a Nord di Gioia del Colle e cresce su terreno sgranato, ricco di minerali, di ottimo drenaggio. E’ poi necessaria una “vendemmia perfetta” che porti l’uva a maturazione completamente sana.

L’uva è stata vendemmiata a mano e raccolta in piccole cassette. Lasciata appassire in fruttaio per 5 settimane, controllando costantemente temperatura e umidità. Una volta pigiata, l’uva è stata portata ad una temperatura di 18°.

La fermentazione ha seguito i suoi lenti ritmi dettati dal freddo. Dopo la svinatura a fine Dicembre, il vino è stato messo a riposare in un due botti da 727 litri. Botti vecchie di tre anni, di sapore neutro.

A Mano Aleatico mostra subito un’eleganza piena ed una morbidezza avvolgente. Profumo pulito di Rosa rosa, aromi intensi di ciliegia e ciliegia nera, supportati da tannini naturalmente morbidi.

Ci piace abbinarlo alla pasticceria tradizionale di mandorle, ma il suo carattere vero si scopre assaggiandolo insieme al caciocavallo stagionato ed appena piccante.

Benvenuti in Puglia.